Trattamento dell’autismo con staminali del sangue cordonale

Nikoloz è un bambino di 8 anni che vive in Georgia (https://parentsguidecordblood.org/en). I suoi genitori hanno conservato il suo sangue cordonale in una banca privata a Tiblisi. Non avevano una ragione particolare per la conservazione, ma si fidavano del loro ostetrico, che raccomandava di farlo. Dopo due anni i genitori hanno notato che qualcosa non andava nello sviluppo di Nicoloz: le sue esplosioni emotive erano frequenti, non riusciva a pronunciare neanche una sola parola, la sua attenzione era scarsa, non comunicava con altri bambini e non mostrava alcun interesse per loro. All'età di tre anni, a Nicoloz è stato diagnosticato un autismo infantile.
Le terapie convenzionali sembravano non avere alcune effetto su Nicoloz.
Nel 2016 i genitori di Nicoloz hanno scoperto che il centro medico Mardaleishvili di Tibilisi, una clinica con esperienza nell'uso di cellule staminali autologhe per lesioni del midollo spinale, stava per iniziare uno studio clinico per il trattamento dell'autismo infantile con sangue cordonale autologo.
Nikoloz è stato arruolato nello studio. Ha ricevuto tre iniezioni intratecali delle proprie cellule staminali del sangue del cordone ombelicale, separate da intervalli di 6 mesi.
Nikoloz ha mostrato un miglioramento significativo già dopo due iniezioni. Il suo vocabolario è aumentato in modo impressionante, ora è in grado di parlare e di comunicare con brevi frasi. Sa leggere, scrivere, dipingere e risolvere problemi aritmetici. Anche il suo comportamento è migliorato in modo tale da non essere aggressivo e non vengono più riportate esplosioni emotive. Nicoloz ora frequenta regolarmente la scuola e studia con un programma leggermente adattato.
Al seguente link https://clinicaltrials.gov/ct2/results?cond=Autism&term=cord+blood, è possibile visionare gli studi clinici che utilizzano le cellule staminali del cordone ombelicale nel trattamento dell’autismo.

22/08/2018

Altre notizie

Card image cap
GDPR - La nostra politica sulla privacy
25/05/2018

SSCB Swiss Stem Cells Biotech si prende cura della tua privacy. Questo è il motivo per cui pubblichiamo la nostra politica sulla privacy su [...]

Card image cap
Stame, è riuscito nel primo trapianto alla vista
02/07/2017

Tre persone quasi completamente cieche recupereranno, almeno in parte, la vista grazie al primo trapianto "liquido" nel campo dell'oftalmologia in Italia.L'intervento - pionieristicamente [...]

Card image cap
Dr. Joanne Kurtzberg: "Il potenziale per il sangue del cordone ombelicale per il trattamento di malattie molto gravi ora inizia a essere compreso"
30/05/2017

"Credo che il cordone ombelicale abbia un lungo percorso di sviluppo, quello che una volta era considerato semplicemente uno dei tanti rifiuti biologici da buttare fuori dopo la nascita è invece u [...]