La struttura di SSCB

Swiss Stem Cells Biotech

SSCB - Swiss Stem Cells Biotech nasce nel 2005 all'interno del Cardiocentro Ticino a Lugano, un ospedale altamente specializzato con una spiccata vocazione alla ricerca, dove nel 2004 è stato effettuato il primo trapianto di cellule staminali autologhe, nel 2004, in un cuore affetto da infarto miocardico. SSCB si è successivamente trasferito all'Istituto svizzero di medicina rigenerativa (SIRM), istituto all'avanguardia di ricerca biomedica.

La divisione che si occupa di processo e bancaggio all'interno dei laboratori di Swiss Stem Cells Biotech separa e preserva le cellule staminali presenti nel sangue del cordone ombelicale e del tessuto cordonale raccolti alla nascita. Le cellule staminali conservate saranno disponibili per il trattamento futuro e forse utili per salvare la vita del neonato da cui sono stati prelevate, o disponibili per una età maggiore o per quando diventerà un adulto.

Le cellule staminali conservate presso SSCB sono di proprietà esclusiva delle persone che le hanno depositate e possono decidere di ritirarle in qualsiasi momento.

Swiss Stem Cells Biotech è stata la prima struttura svizzera ad offrire un servizio privato per la conservazione delle cellule staminali del cordone ombelicale.

A causa dell'espansione dell'attività e dell'impegno a mantenere costantemente i massimi standard di qualità e sicurezza, alla fine del 2017 SSCB ha deciso di spostare i suoi uffici, laboratori e struttura di conservazione nella nuova sede di 1'500 m2 con sede a Vacallo, nel Canton Ticino.

Tutto il processo e la conservazione sono interamente eseguiti nel nostro laboratorio con sede in Svizzera - Canton Ticino - e interamente di proprietà di SSCB.

Una nuova pagina nella storia delle biotecnologie